Vai alla biografia di Marco Infussi
    

Botti di Carnevale

Non fatevi ingannare dal titolo “leggero”, purtroppo oggi sono costretto a parlare di un fatto gravissimo accaduto ieri sera in zona “S.Agata”. Si, proprio la stessa zona in cui qualche settimana fa c’è stata una rapina in un esercizio in mezzo alla Casilina, proprio quella zona che da mesi è tartassata da atti vandalici e per cui noi di “Cambiare” in accordo con residenti e commercianti di quartiere abbiamo sollecitato il Comune e l’Amministrazione a dotare S.Agata di una video-sorveglianza. Purtroppo (e nostro malgrado credeteci) ci troviamo a dialogare, o meglio di troviamo a PROVARE di dialogare con persone di un’arroganza senza precedenti, soggetti che non prendono in considerazione la minima proposta costruttiva e seria mossa dai cittadini o dall’opposizione. E’ stato chiesto di tutto: un piano programmatico per attirare i turisti: NIENTE, una rete wi-fi libera: NIENTE, una politica ambientale che possa definirsi tale e non una buffonata di pedalata ecologica con 15 ciclisti e un perimetro chiuso al traffico ridicolo se paragonato all’estensione del solo centro di Ferentino: NIENTE, una video-sorveglianza efficiente che faccia da deterrente ai crescenti atti di vandalismo e criminalità: NIENTE. E ieri sera cosa è successo proprio in quella zona? Una sparatoria; colpi d’arma da fuoco che distintamente sono stati avvertiti dai residenti che prontamente hanno chiamato le autorità che si sono recate subito in zona non trovando però nulla visto che ovviamente i responsabili si erano dileguati.

Mi chiedo a cosa dovremo arrivare per rimettere i cittadini in cima a tutto piuttosto che progetti bislacchi di cui sono pochi eletti sono a conoscenza, stiamo aspettando forse un morto così da poterlo piangere e poi da bravi italiani quali siamo prendere dei provvedimenti?

Pochi giorni fa un altro episodio “singolare” ha visto protagonisti dei bambini che dovevano andare in gita in montagna; il bus che doveva trasportarli aveva montate delle gomme che definire rovinate è un eufemismo e solo grazie alla vista di un genitore quel bus è stato fermato e bloccato dai Carabinieri. Ovviamente nessuno si è preso la responsabilità del fatto. Due episodi in pochi giorni che hanno visto come “vittime” cittadini grandi e piccoli e che ovviamente il Sindaco non si sente di rassicurare ma fa dichiarazioni in cui dice che lo stanno “mettendo in mezzo”.

La mia speranza è che dopo questo gravissimo, ripeto gravissimo fatto l’Assessore preposto prenda dal cassetto quella nostra proposta di video-sorveglianza, la legga e inizi a pensare dove e quando posizionare le telecamere. Ma che sia in tempi brevi perchè l’intero paese è in costante pericolo.

The following two tabs change content below.
32 anni, attivista. Ritengo che se si vogliano realmente cambiare le cose si debba partire dal basso, dai piccoli gesti per poter arrivare poi a grandi risultati. Da troppi anni siamo governati da una classe politica inefficiente e impreparata alle sfide che il nuovo millennio ci ha lanciato, come la salvaguardia dell’ambiente e le nuove tecnologie. Sono responsabile acquisti e responsabile sicurezza di Bcr srl, impresa di pulizie civili ed industriali con sede a Ferentino.

Ultimi post di Vincenzo Pomi (vedi tutti)




Lascia un commento