Vai alla biografia di Marco Infussi
    

Violazioni e multe nella propaganda elettorale

La Legge 4 aprile 1956, n. 212: Norme per la disciplina della propaganda elettorale, contiene norme su:

  • affissioni
  • volantinaggio
  • propaganda sonora con veicoli
  • propaganda luminosa
  • altri reati

I testi sono presentati per essere utilizzati per esposti, denunce e verbali.

 

 

AFFISSIONI

E’ reato:

l’affissione fuori dagli spazi consentiti (gli appositi pannelli) e fuori dagli spazi assegnati al candidato (numero del pannello); questo comprende vetrine di negozi, recinzioni, portoni e saracinesche, è possibile invece l’affissione all’interno (purché non sia visibile dalla strada)

l’omissione del committente e del nome e domicilio della tipografia che ha stampato il manifesto (viene multata anche la tipografia che lo ha stampato)

il danneggiamento delle affissioni di altri

 

AFFISSIONI: FUORI DAGLI SPAZI
Effettuava l’affissione di manifesto di mt. _______ x mt. _____ di propaganda elettorale a favore di _________________ recante la dicitura ______________________ fuori dagli spazi a ciò destinati dall’Autorità comunale.
Art. 8, legge 212/56, come modificato dall’art. 6, legge 130/75, in relazione all’art. 15, comma 17, legge 515/93.
Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 1.032,00 per ogni manifesto

 

AFFISSIONI: OMESSA INDICAZIONE COMMITTENTE
Effettuava l’affissione di manifesto di mt. _______ x mt. ________ di propaganda elettorale a favore di _____________________ recante la dicitura __________________, privo del nominativo del committente.
Artt. 3, comma 2 e 15 comma 2, legge 515/93.
Sanzione amministrativa da € 516,00 ad € 25.822,00

 

AFFISSIONI: STAMPA CON OMESSA INDICAZIONE COMMITTENTE
Titolare di tipografia effettuava la stampa di manifesto di mt. _____ x mt. _____ di propaganda elettorale a
favore di _____ recante la dicitura _____ , omettendo di indicare il nominativo del committente.
Artt. 3, comma 2 e 15 comma 2, legge 515/93.
Sanzione aministrativa da € 516,00 ad € 25.822,00

 

AFFISSIONI: OMESSA INDICAZIONE TIPOGRAFIA
Effettuava l’affissione di manifesto di mt. _____ x mt. _____ di propaganda elettorale a favore di _____________ recante la dicitura _______________________, privo
dell’indicazione del nome e del domicilio della tipografia.
Artt. 2 e 17, legge 47/48.
Sanzione amministrativa fino ad € 51,00 per ogni manifesto

 

AFFISSIONI: DANNEGGIAMENTI
Staccava, lacerava, rendeva illeggibile, impediva l’affissione, sottraeva o distruggeva stampato o giornale murale o manifesto di mt. __________ x mt. _________ di propaganda elettorale a favore di ______________________ recante la dicitura ____________________
Art. 8, legge 212/56, come modificato dall’art. 6, legge 130/75, in relazione all’art. 15 comma 17, legge 515/93.
Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 1.032,00 per ogni manifesto

 

.

 

VOLANTINAGGIO

Per la produzione di volantini valgono le stesse norme dei manifesti. Non è consentito occupare il suolo pubblico senza autorizzazione, e di norma i regolamenti comunali vietano di sporcare e di fissare i materiali sui tergicristalli delle automobili.

 

VOLANTINAGGIO ABUSIVO
Effettuava il lancio o getto sul suolo, nei trenta giorni antecedenti le consultazioni elettorali, di volantino di cm. __ x cm. __ di propaganda elettorale a favore di recante la dicitura _____________ .
Art. 6, legge 212/56, come modificato dall’art. 4, legge 130/75, in relazione all’art. 15 comma 17, legge 515/93.
Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 1.032,00 più eventuale sanzione amministrativa relativa al Regolamento Comunale di Gestione Rifiuti (a volte estesa anche a chi appone volantini sotto i tergicristalli delle auto)

 

VOLANTINAGGIO OMESSA INDICAZIONE COMMITTENTE
Distribuiva volantino di cm. ___ x cm. __ di propaganda elettorale a favore di _____ recante la dicitura ___________________ privo del nominativo del committente.
Artt. 3 comma 2 e 15 comma 2, legge 515/93
Sanzione amministrativa da € 516,00 ad € 25.822,00

 

VOLANTINAGGIO: OMESSA INDICAZIONE COMMITTENTE
Titolare di tipografia effettuava la stampa di volantino di cm. ___ x cm. ___ di propaganda elettorale a favore di _______ recante la dicitura ___________________ omettendo di indicare il nominativo del committente.
Artt. 3, comma 2 e 15 comma 2, legge 515/93.
Sanzione amministrativa da € 516,00 ad € 25.822,00

 

VOLANTINAGGIO: OMESSA INDICAZIONE TIPOGRAFIA
Distribuiva volantino di cm. __ x cm. ___ di propaganda elettorale a favore di _____ recante la dicitura _____________-_________ privo dell’indicazione del nome e del domicilio della tipografia.
Artt. 2 e 17, legge 47/48.
Sanzione amministrativa fino ad € 51,00

 

VOLANTINAGGIO: OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO
Distribuiva volantino di cm. ___ x cm. __ di propaganda elettorale a favore di _______________ recante la dicitura ___________________ occupando la strada, o parte di essa, con postazione fissa di mt. ____ x mt. ________________ sprovvisto di autorizzazione del Sindaco.
Art. 20 C.d.S.
Sanzione amministrativa da € 148,00 ad € 594,00

 

.

 

PROPAGANDA SONORA

La propaganda sonora deve essere autorizzata e rispettare le normative sulle emissioni sonore.

 

PROPAGANDA SONORA SENZA AUTORIZZAZIONE
Alla guida del veicolo _____________ targato _________ effettuava propaganda fonica elettorale, sprovvisto di autorizzazione del Sindaco.
Art. 23, commi 8 e 11, C.d.S.
Sanzione aministrativa da € 370.00 ad € 1485,00

 

PROPAGANDA SONORA: LIMITI ALLE EMISSIONI
Alla guida del veicolo ____________ targato__________ effettuava propaganda fonica elettorale, tenendo l’apparecchio di diffusione a livello sonoro tale da arrecare pregiudizio ad una corretta condotta di guida impedendo od ostacolando la ricezione di segnalazioni esterne.
Art. 155 C.d.S.
Sanzione amministrativa da € 36.00 ad € 148,00

 

.

 

PROPAGANDA LUMINOSA

Ci si riferisce a cartelloni ed insegne retroilluminate (con esclusione di quelle atte ad indicare le sedi di partiti), schermi elettronici (ad esempio quelli a caratteri scorrevoli) e televisivi.

 

PROPAGANDA LUMINOSA O FIGURATIVA A CARATTERE FISSO ABUSIVA
Effettuava propaganda elettorale luminosa o figurativa a carattere fisso in luogo pubblico, nei trenta giorni antecedenti le consultazioni elettorali.
Art. 6, legge 212/56, come modificato dall’art. 4, legge 130/75, in relazione all’art. 15, comma 17, legge 515/93.
Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 1.032,00

 

PROPAGANDA LUMINOSA O FIGURATIVA A CARATTERE FISSO O MOBILE: OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO
Occupava la strada, o parte di essa, a mezzo di installazione di mt. ____ x mt. _____ finalizzata alla propaganda elettorale a favore di ________________ sprovvisto di autorizzazione del Sindaco.
Art. 20 C.d.S.
Sanzione amministrativa da € 148,00 a € 594,00

 

PROPAGANDA LUMINOSA MOBILE ABUSIVA
Effettuava propaganda elettorale luminosa mobile in luogo pubblico, nei trenta giorni antecedenti le consultazioni elettorali.
Art. 6, legge 212/56, come modificato dall’art. 4, legge 130/75, in relazione all’art. 15, comma 17, legge 515/93.
Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 1.032,00

 

.

 

ALTRI REATI

 

PROPAGANDA A MEZZO DI SCRITTE MURALI ABUSIVE
Effettuava propaganda elettorale a mezzo di scritta murale su edificio sito in ______ riportante la dicitura _________________. Artt. 1 e 8, legge 212/56, come modificato dall’art. 6, legge 130/75, in relazione all’art. 15, comma 17, legge 515/93. Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 1.032,00

 

PROPAGANDA ABUSIVA DURANTE IL SILENZIO ELETTORALE
Effettuava propaganda elettorale, nel giorno precedente e/o il quello stabilito per la consultazione, a mezzo comizio o a mezzo riunione di propaganda in luogo pubblico o aperto al pubblico o a mezzo di affissione di stampato, giornale murale o manifesto. Art. 9, legge 212/56, come modificato dall’art. 8, legge 130/75, in relazione all’art. 15, comma 17, legge 515/93. Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 1.032,00

 

PROPAGANDA ABUSIVA ENTRO 200 METRI DAI SEGGI ELETTORALI
Effettuava propaganda elettorale, nel giorno della consultazione, entro il raggio di mt. 200 dall’ingresso di una sezione elettorale. Art. 9, legge 212/56, come modificato dall’art. 8, legge 130/75, in relazione all’art. 15, comma 17, legge 515/93. Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 1.032,00

 

TURBATIVA DI RIUNIONE DI PROPAGANDA
Impediva o turbava, con qualsiasi mezzo, il regolare svolgimento di riunione di propaganda elettorale, sia pubblica che privata. Art. 99, comma 1, D.P.R. 361/57 Reclusione da uno a tre anni e multa da € 309,00 ad € 1.549,00

 

TURBATIVA ARMATA DI RIUNIONE DI PROPAGANDA
Portava armi in una riunione pubblica, munito di licenza. Art. 4, legge n. 110/75. Arresto da quattro a diciotto mesi e ammenda da € 103,00 ad € 413,00

 

TURBATIVA ARMATA DI RIUNIONE DI PROPAGANDA
Portava armi in una riunione pubblica, sprovvisto di licenza. Art. 4, legge 110/75 Arresto da uno a tre anni e ammenda da € 206,00 ad € 413,00

 

.

 

Normativa per elezioni Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali

 

UFFICIALE ELETTORALE: TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Appartenendo all’ufficio elettorale, senza giustificato motivo, rifiutarsi di assumere l’ufficio designato, ovvero non essere presenti all’atto di insediamento del seggio, o allontanarsi prima che abbiano termine le operazioni elettorali. Art. 89, D.P.R. 570/60. Multa da € 206,00 ad € 516,00

 

UFFICIALE ELETTORALE: TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Appartenendo all’ufficio elettorale, con atti od omissioni contrari alla legge, rendere impossibile il compimento delle elezioni, o cagionarne la nullità, o alterarne il risultato. Art. 96, D.P.R. 570/60. Reclusione da tre a sette anni e multa da € 1.032,00 ad € 2.065,00

 

UFFICIALE ELETTORALE: TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Appartenendo all’ufficio elettorale, impedire la trasmissione, prescritta dalla legge, di liste, carte, pieghi ed urne, rifiutandone la consegna, od operandone il trafugamento. Art. 96, D.P.R. 570/60. Reclusione da tre a sette anni e multa da € 1.032,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Dare, offrire o promettere qualunque utilità a uno o più elettori, al fine di ottenere a proprio od altrui vantaggio, il voto o l’astensione. Art. 86, D.P.R. 570/60. Reclusione da sei mesi a tre anni e multa da € 309,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Usava violenza o minaccia ad un elettore o ad un suo congiunto, per costringerlo a votare a favore di una determinata lista o ad astenersi dal voto ovvero, con qualsiasi mezzo illecito atto a diminuire la libertà degli elettori, esercitava pressioni per costringerlo a votare in favore di una determinata lista. Art. 87, D.P.R. 570/60. Reclusione da sei mesi a cinque anni e multa da € 309,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Pubblico Ufficiale, incaricato di pubblico servizio, esercente il servizio di pubblica necessità, ministro di qualsiasi culto che, abusando delle proprie attribuzioni, si adoperava a costringere gli elettori a votare per una determinata lista o ad astenersi. Art. 88, D.P.R. 570/60. Reclusione da sei mesi a tre anni e multa da € 309,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Turbava il regolare svolgimento delle adunanze elettorali, impediva il libero esercizio di voto o comunque alterava il risultato della votazione, con minacce o con atti di violenza. Art. 90, D.P.R. 570/60. Reclusione da due a cinque anni e multa da € 309,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Formava falsamente schede o altri atti destinati alle operazioni elettorali, o li sostituiva, li sopprimeva o li distruggeva. Art. 90, D.P.R. 570/60. Reclusione da uno a sei anni Qualora il fatto sia commesso da chi appartiene all’ufficio elettorale reclusione da due a otto anni e multa da € 1.000,00 ad € 2.000,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Durante le operazioni elettorali, senza averne diritto, si introduceva nella sezione elettorale. Art. 92, D.P.R. 570/60. Arresto sino a tre mesi e ammenda sino ad € 206,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Cagionava disordini e, richiamato all’ordine dal Presidente, non obbediva. Art. 92, D.P.R. 570/60. Arresto fino a tre mesi e ammenda fino ad € 206,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali Impediva di fare entrare l’elettore in cabina. Art. 98, D.P.R. 570/60. Reclusione da tre mesi ad un anno.

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Accedeva nell’ufficio della Sezione elettorale armato. Artt. 38 e 91, D.P.R. 570/60. Reclusione da un mese ad un anno

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Elettore che non riconsegnava la scheda o la matita. Art. 99, D.P.R. 570/60. Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 309,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Regionali, Provinciali, Comunali e Circoscrizionali
Essendo privato, sospeso dall’esercizio del diritto elettorale, ovvero assumendo il nome altrui, firmava una dichiarazione di presentazione di candidatura, ovvero si presentava a dare il voto in una sezione elettorale, ovvero dava il voto in più sezioni elettorali. Art,93, D.P.R. 570/60. Reclusione fino a due anni e multa fino ad € 2.065,00

 

.

 

Normativa per elezioni Europee, Politiche, Referendum

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Essendovi obbligato per legge, ometteva nei modi e nei termini prescritti, di compiere le operazioni necessarie per la preparazione tecnica delle elezioni o per il normale svolgimento degli scrutini. Art. 94, D.P.R. 361/57. Reclusione da tre a sei mesi e multa da € 5,00 ad € 25,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Appartenendo all’ufficio elettorale, rendeva impossibile il compimento delle operazioni elettorali. Art. 104, D.P.R. 361/57. Reclusione da tre a sette anni e multa da € 1.032,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Appartenendo all’ufficio elettorale, senza giustificato motivo, non si trovava presente all’atto di insediamento del seggio o si allontanava prima del termine delle operazioni elettorali. Art. 108, D.P.R. 361/57. Multa da € 309,00 ad € 516,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Offriva, prometteva, somministrava denaro, valori o qualsiasi altra utilità, al fine di ottenere a proprio od altrui vantaggio, il voto o l’astensione. Art. 96, D.P.R. 361/57. Reclusione da uno a quattro anni e multa da € 309,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Usava violenza o minaccia ad un elettore o ad un suo congiunto, per costringerlo a votare a favore di una determinata lista o ad astenersi dal voto ovvero, con qualsiasi mezzo illecito atto a diminuire la libertà degli elettori, esercitava pressioni per costringerlo a votare in favore di una determinata lista. Art. 97, D.P.R. 361/57 Reclusione da un anno a cinque anni e multa da € 309,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Pubblico ufficiale, incaricato di pubblico servizio, esercente un servizio di pubblica necessità, ministro di qualsiasi culto che, abusando delle proprie attribuzioni, si adoperava a costringere gli elettori a votare per una determinata lista o ad astenersi. Art. 98, D.P.R. 361/57. Reclusione da sei mesi a tre anni e multa da € 309,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Turbava il regolare svolgimento delle adunanze elettorali, impediva il libero esercizio di voto o comunque alterava il risultato della votazione, con minacce o con atti di violenza. Art. 100, D.P.R. 361/57. Reclusione da due a cinque anni e multa da € 309,00 ad € 2.065,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Formava falsamente schede o altri atti destinati alle operazioni elettorali, o li sostituiva, li sopprimeva o li distruggeva. Art. 100, D.P.R. 361/57. Reclusione da uno a sei anni Qualora il fatto sia commesso da chi appartiene all’ufficio elettorale reclusione da due a otto anni e multa da € 1.000,00 ad € 2.000,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Durante le operazioni elettorali, senza averne diritto, si introduceva nella sezione elettorale. Art. 102, D.P.R. 361/57. Arresto sino a tre mesi e ammenda sino ad € 206,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Cagionava disordini e, richiamato all’ordine dal Presidente, non obbediva. Art. 102, D.P.R. 361/57. Arresto fino a tre mesi e ammenda fino ad € 206,00

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Impediva di fare entrare l’elettore in cabina. Art. 111, D.P.R. 361/57. Reclusione da tre mesi ad un anno.

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Accedeva armato nell’ufficio della sezione elettorale. Artt. 43, 79 e 109 D.P.R. 361/57. Reclusione da un mese ad un anno.

 

TURBATIVA DELLE OPERAZIONI DI VOTO NELLE SEZIONI ELETTORALI
Europee, Politiche, Referendum
Elettore che non riconsegnava la scheda o la matita, fornite per l’espressione del voto. Art. 110, D.P.R. 361/57. Sanzione amministrativa da € 103,00 ad € 309,00

 

 

 

The following two tabs change content below.
Tramite il gruppo civico Cambiare partecipo ad un progetto di rinnovamento della classe politica di Ferentino. Con questo sito internet cerco di informare e creare una discussione trasparente circa le scelte operate dall'amministrazione comunale.   Lavoro in architettura e restauro, progettando e realizzando ambienti, strutture, arredi ed oggetti tramite la mia azienda, Fornaci Giorgi, che produce pavimenti, rivestimenti ed elementi architettonici in cotto fatto a mano.   Mi interesso di arti visive, interfacce uomo macchina, applicazioni internet. Ho il pollice verde ed amo mia moglie Domitilla e nostra figlia Charlotte.   In passato ho collaborato con Wikipedia, Ubuntu, Live Performers Meeting, Il Cartello per la promozione e diffusione delle arti, Greenpeace, Festival Arrivano i Corti, Il Giardino delle Rose Blu, Il Gabbiano.



Lascia un commento