Vai alla biografia di Marco Infussi
    

Votare le persone che hanno cuore

Un messaggio che non parla di questo o quello schieramento, ma dell’importanza di partecipare e di far partecipare tutti i tuoi amici e parenti.

Di problemi ce ne sono tanti, e non è detto che una soluzione possa in assoluto essere migliore di altre.
Quindi ognuno ha il diritto di pensarla come crede.
Ma ci sono tre cose su cui oggi non possiamo assolutamente chiudere un occhio, e delle quali l’Italia ha un disperato bisogno: l’onestà, la competenza e l’entusiasmo.

Queste tre parole sono volutamente messe in fila, e dato che le prime due devono essere il requisito fondamentale di chi andrà a rappresentarti, non le discuto e mi concentro sulla terza.

Sono nella cabina e penso: cosa muove le azioni di questa persona?
Si batte anima e corpo per le cose in cui credo io?
Quali sono i risultati che ha raggiunto?
Penso che siano domande che si fanno tutti, in quell’intimità a volte un po’ frettolosa.

Sto parlando di un fuoco che arde, della voglia di spendersi veramente per risolvere quei problemi dove non c’è un interesse economico diretto, che sono però la vita quotidiana di tante persone, famiglie, imprese.

E in quelle liste infinite di nomi che non legge nessuno, finisci per trovare tante persone che questo fuoco non ce l’hanno mai avuto, che dopo anni ed anni sono ancora in giro, ormai impresentabili al punto che gli negheresti il saluto se li incontri per strada, che vanno a nascondersi tranquilli in Parlamento (con questa legge elettorale, poi…).

Ora, nei 10 minuti spesi per fare la crocetta ti giochi tutte le decisioni dei prossimi 5 anni, che cambieranno la tua vita.
Ti prego, Domenica non rimanere a casa e quando sei lì pensa alle tre parole.
E’ onesto? Si.
E’ competente? Si.
Ha entusiasmo da vendere? Si. Allora votalo!

Marco Infussi

The following two tabs change content below.
Tramite il gruppo civico Cambiare partecipo ad un progetto di rinnovamento della classe politica di Ferentino. Con questo sito internet cerco di informare e creare una discussione trasparente circa le scelte operate dall'amministrazione comunale.   Lavoro in architettura e restauro, progettando e realizzando ambienti, strutture, arredi ed oggetti tramite la mia azienda, Fornaci Giorgi, che produce pavimenti, rivestimenti ed elementi architettonici in cotto fatto a mano.   Mi interesso di arti visive, interfacce uomo macchina, applicazioni internet. Ho il pollice verde ed amo mia moglie Domitilla e nostra figlia Charlotte.   In passato ho collaborato con Wikipedia, Ubuntu, Live Performers Meeting, Il Cartello per la promozione e diffusione delle arti, Greenpeace, Festival Arrivano i Corti, Il Giardino delle Rose Blu, Il Gabbiano.

Ultimi post di Marco Infussi (vedi tutti)




2 Commenti

  1. ELIO

    Marco non mi piace la parola competenza. Questa parola è usata già da consiglieri presuntuosi a Ferentino. Perchè si puo’ essere competenti negli inciuci, nel cambiare casacca per interessi personali, e non per il bene comune della popolazione.
    La competenza conta poco in politica, forse la trasparenza insieme alla competenza premia di più. SE e’ come dici tu GRILLO non lo dovrebbe votare nessuno, invece credo che siano troppi a votarlo. Ciao Marco.

  2. Ciao Elio!
    Nel senso del discorso, se non c’è l’onestà la competenza non serve a niente.
    Chi fa l’inciucio non è onesto, chi cambia casacca per interesse personale non è onesto, chi non pensa al bene comune non è onesto.
    Quindi non dovrebbe proprio starci lì in mezzo!
    Quel che dici è giusto: la trasparenza (che io ho chiamato qui “onestà”) insieme alla competenza premia di più!

    Per essere competenti non bisogna esibire titoli, nè bigliettini da visita, nè camicie con ricamate le iniziali.
    Per essere competenti bisogna aver lavorato nel mondo reale, bisogna mettersi al centro dei problemi per capirli davvero, bisogna sgobbare duro. Ecco perchè facevo riferimento a tutti coloro che – nonostante i tanti anni in politica – non possono esser ricordati per nulla di importante.

    Ti faccio l’esempio di Dell’Utri che dopo 20 anni ha scritto 9 proposte di legge: come se noi due, in 20 anni di lavoro, avessimo emesso 9 fatture, oppure servito 9 clienti e fatto 9 telefonate. Ma che vergogna è?!!?
    Eppure con uno stipendio di quel tipo, e con 15 collaboratori a disposizione… non si potrebbe far molto di più?!?

    Ma la cosa più importante, che poi guardacaso è quel che ci ha voluto dire ieri Luigi De Magistris nel suo discorso, è che CI VUOLE IL CUORE.
    Quel cuore che persone come te hanno da vendere, perchè ci tengono davvero a fare quel che fanno e a farlo bene, perchè la sera ritornano in famiglia e vogliono vedere tutti orgogliosi e felici delle cose buone che si sono concluse.

    Tante di queste persone invece sono arrivate al punto che, se escono per strada, non le saluta più nessuno!
    Come si sentono?
    Pensano di essere nel giusto?
    Fanno qualcosa per rimediare?

    No: scappano e si vanno a rifugiare in Senato, circondati da tanti altri come loro, dove possono sentirsi meno in colpa e più protetti.
    E lo sai che ce l’ho in particolare con una persona!

Lascia un commento