Vai alla biografia di Marco Infussi
    

La sicurezza… prima di tutto.

Oggi un gruppo di ragazzini sarebbe dovuto andare in gita a Campocatino pagando una quota e utilizzando alcuni mezzi messi a disposizione dal Comune. Questa iniziativa stava molto a cuore al Sindaco tanto è vero che è stata pubblicizzata anche sulla stampa locale.
Ma la realtà dei fatti è stata che un genitore – resosi conto del pessimo stato in cui gravavano le gomme del veicolo – ha chiamato i Carabinieri che una volta arrivati e accertato che effettivamente quel mezzo non poteva circolare hanno proceduto al blocco del pulmino. I ragazzini alla fine sono partiti, con qualche ora di ritardo e con un altro bus, ma sono partiti.

Questi i fatti. La mia riflessione è la seguente: stiamo parlando di ragazzini, e già qualche anno fa in tv abbiamo assistito purtroppo alla tragedia di uno scuolabus che per una revisione fatta solo sulla carta è finito in una scarpata. Possibile, mi chiedo io, che nessuno abbia avuto lo scrupolo di controllare il mezzo che dovevano utilizzare per la gita? Se i Carabinieri hanno sequestrato tutto vuol dire che le gomme erano davvero inadatte… e il Comune manda in giro questi veicoli?

Questo è ciò che ho da dire sulla vicenda

The following two tabs change content below.
32 anni, attivista. Ritengo che se si vogliano realmente cambiare le cose si debba partire dal basso, dai piccoli gesti per poter arrivare poi a grandi risultati. Da troppi anni siamo governati da una classe politica inefficiente e impreparata alle sfide che il nuovo millennio ci ha lanciato, come la salvaguardia dell’ambiente e le nuove tecnologie. Sono responsabile acquisti e responsabile sicurezza di Bcr srl, impresa di pulizie civili ed industriali con sede a Ferentino.

Ultimi post di Vincenzo Pomi (vedi tutti)




Lascia un commento