Vai alla biografia di Marco Infussi
    

Quanto costa fare un domanda al Sindaco? La querela. Oh: ammazza quanto costa fare una domanda al Sindaco!

In tanti abbiamo scritto lettere al nostro Sindaco, Antonio Pompeo, ma nessuna ha mai ricevuto risposta ufficiale.

Non chiediamo molto: basterebbe un “si“, “no“, “magari l’anno prossimo“, “ti delego ufficialmente ma lo devi fare gratis per la comunità“. Ne saremmo oltremodo contenti ed orgogliosi, perchè vogliamo proporre e partecipare!

Oggi voglio prendere le difese di Cambiare, Sel, Movimento 5 Stelle, la Consulta Ambiente, e di tutti gli altri gruppi di cittadini che chiedono spesso notizie tramite lettere protocollate ma vengono ignorati.

Gli argomenti di discussione sono tanti: Farmacie, Trasporto Pubblico, Aeroporto (del quale, nonostante sia stato liquidato, sopravvive una variante urbanistica che apre una cementificazione selvaggia per 330 ettari), Acea Ato5 (dove il Sindaco vota a favore dell’aumento delle tariffe, che noi da casa paghiamo), le dubbie situazioni di Comprensorio 2 in zona Pontegrande e dell’Impianto di Compostaggio che deve aprire in zona Stazione (opere orribili, sovradimensionate, poste nel luogo sbagliato, entrambe approvate guardacaso sotto elezioni).

Sappiamo che Antonio Pompeo se ne sta occupando, ma ci manca qualche tassello: se lui non comunica con noi, a chi dobbiamo rivolgerci per avere dati certi?
Vorremmo che ci fossero buone notizie da raccontare.
Per essere felici di abitare a Ferentino ed avere una speranza nel futuro.
Sono l’unico scemo a pensarla così?

Capitemi: oltre all’esasperazione, ci sentiamo anche un po’ umiliati.

 

Nella fattispecie il caso nasce da un video su internet che è stato misteriosamente censurato: si tratta del Confronto delle Primarie andato in onda su Lazio Tv, dove Pompeo afferma che le farmacie sono in perfetto stato di salute, e che la società ha “oggi un valore superiore a quello del 2004” e di cui sto parlando da tempo nel tentativo di aprire una strada al dialogo concreto, anche su gli altri temi di cui sopra.

Ma come è possibile che il Sindaco, nove mesi fa, dichiarava che era tutto in ordine, mentre oggi (con Delibera di Giunta n.26 del 4 Marzo 2014) si accorge che le farmacie hanno ingenti debiti, sono da 4 anni in rosso e quindi il Comune deve uscire quanto prima da questa società?

Il video aveva ricevuto più di 10.000 visualizzazioni, con una novantina di commenti che chiedevano al Sindaco spiegazioni.
Qualcuno ne ha chiesto la rimozione e l’ha ottenuta.
Il motivo della rimozione è sconosciuto, anche perchè ne esistono altre due copie integrali, sempre postate da me, che sono invece rimaste al loro posto.
Si vede che davano fastidio i commenti.

 

Quel che voglio dire ad Antonio Pompeo è che abbiamo tentato di collaborare con questa maggioranza, e – nonostante le critiche che riceviamo ogni giorno dal nostro elettorato, perchè molti vedono questa nostra posizione come un demerito – teniamo fede all’impegno dato durante la partecipazione alle Primarie. Così sono i patti (almeno per chi è abituato a rispettarli…).

Eppure, in seguito al mio sfogo sulla rimozione del video, probabilmente riceverò una querela.

Se ho esagerato, sono pronto a riparare all’errore e subirne le conseguenze, a patto però di ottenere finalmente risposte ufficiali.
Che almeno questo raggiunto limite di attrito serva a qualcosa.
Ho mandato un messaggio di scuse al Sindaco, che aveva impegni personali attinenti la salute, e anzi sono amareggiato per il mio pessimo tempismo in un momento così delicato per lui e la sua famiglia.

Penso di aver sempre tenuto il discorso nel binario politico, evitando di sfociare nel personale, nel segno dell’educazione, nel tentativo di instaurare un sereno clima di collaborazione.

Ora, se il Sindaco ritiene che la querela sia una soluzione, io accetto.

 

Marco Infussi

The following two tabs change content below.
Tramite il gruppo civico Cambiare partecipo ad un progetto di rinnovamento della classe politica di Ferentino. Con questo sito internet cerco di informare e creare una discussione trasparente circa le scelte operate dall'amministrazione comunale.   Lavoro in architettura e restauro, progettando e realizzando ambienti, strutture, arredi ed oggetti tramite la mia azienda, Fornaci Giorgi, che produce pavimenti, rivestimenti ed elementi architettonici in cotto fatto a mano.   Mi interesso di arti visive, interfacce uomo macchina, applicazioni internet. Ho il pollice verde ed amo mia moglie Domitilla e nostra figlia Charlotte.   In passato ho collaborato con Wikipedia, Ubuntu, Live Performers Meeting, Il Cartello per la promozione e diffusione delle arti, Greenpeace, Festival Arrivano i Corti, Il Giardino delle Rose Blu, Il Gabbiano.

Ultimi post di Marco Infussi (vedi tutti)




11 Commenti

  1. Scrivi con tassa a carico e non con email. Una al giorno. Alla fine risponderà.

  2. buona!!

  3. Vergognoso

  4. Cacciatelo da ferentino!!!!! anche perchè è uno dei 22 sindaci che hanno votato l’aumento delle tariffe dell’acqua volute da Acea.

  5. Marco, ma davvero non sai per quale motivo le Farmacie “pubbliche” vanno sotto?

  6. se le persone lo votano non si può cacciare! e non solo aumento della tariffa ma retroattività di questo aumento quindi arriverà presto un conguaglio! e le farmacie vanno sotto per poi rivenderle all’unico acquirente come in harry potter diremo “tu sai chi” :-)

  7. Filippo Calcagni se leggi questa mia analisi (http://www.marcoinfussi.it/analisi-farmacie-ferentino-in-rosso/) capisci che noi abbiamo analizzato i dettagli tecnici della situazione di questa società, del suo funzionamento pratico.

    vogliamo davvero salvare il servizio, i posti di lavoro e soprattutto l’investimento fatto con i soldi dei contribuenti, ed abbiamo una serie di soluzioni da attuare per risanare all’atto pratico i bilanci.

    non facciamo come tanti che gridano al lupo ma non hanno la soluzione in mano.

  8. Bravo marco!

  9. Ah ma allora nn sono il solo ad aver rischiato una querela x aver messo in evidenza (nero su bianco) quello che tutti i cittadini di Ferentino hanno notato e soprattutto visto. Bah… Non ho il piacere Marco di conoscerti di persona ma mi complimento con te x rendere evidenti certe situazioni. Unica cosa se mi posso permettere nn avrei rimosso il tuo pensiero pubblico xchè hai dato segno di temerlo (querela…..ora si avanti a querele) e di non essere convinto di ciò che hai scritto. :-)

  10. buonasera fabio, ho letto il tuo commento al telefono e ti rispondo ora che sono a casa. grazie e vedi che presto ci incontreremo.

    quel che devo dire è questo: dopo l’articolo di oggi su Ciociaria ho ricevuto più di qualche messaggio in cui c’era una qualche analisi del mio comportamento.

    ho rimosso il commento perchè se è stato percepito come offesa personale, questo basta a farmi sentire in dovere di scusarmi.
    in particolare perchè la voce al telefono del nostro Sindaco indicava preoccupazioni per altre urgenze, ben più vicine al cuore.

    dietro l’autorità c’è comunque una persona da rispettare.
    lo stesso purtroppo non vale nei miei confronti, nonostante io abbia più volte spiegato che essere ignorati è umiliante.

  11. ps: il commento più bello alla vicenda è stato quello della segretaria
    “… Se denuncia te, cosa dobbiamo fare a tutti quelli che hanno inguaiato le casse dello Stato!?!? L’Italia diventa una Repubblica fondata sull’ergastolo!”

Lascia un commento